Obbligo valutazione campi elettromagnetici

Obbligo valutazione campi elettromagnetici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Tabella dei Contenuti

Obbligo valutazione campi elettromagnetici

Vista l’entrata in vigore dell’obbligo di Valutazione del Rischio derivante dai campi elettromagnetici e del conseguente sviluppo di misure di prevenzione e protezione dei lavoratori, per chi ancora non ha provveduto nel 2017 sarà importante:
– Coinvolgere il Medico Competente nella valutazione del rischio C.E.M.
– Reperire i libretti di uso e manutenzione di OGNI apparecchiatura elettrica e/o magnetica presente in azienda.
– Informare e formare i lavoratori sul rischio, soprattutto per prevenire il rischio di danni involontari ai soggetti sensibili (ad es. donne in gravidanza, portatori di impianti medicali innestati (pacemaker etc.).
– Valutare l’ambiente di lavoro in base ai potenziali danni indiretti causati dai C.E.M. (Ad esempio gli inneschi per incendi ed atmosfere esplosive).

Inoltre, si evidenzia che le recenti Linee Guida utilizzate dagli enti di vigilanza e da quelli di previdenza, oltre al già consueto protocollo di valutazione legato a movimenti ripetitivi e posture incongrue degli arti superiori, ormai comprendono anche il protocollo di valutazione legato a movimenti ripetitivi e posture incongrue degli arti inferiori.
Per questo:
– Coinvolgere il Medico Competente nella valutazione del rischio da movimenti ripetitivi e posture incongrue degli arti inferiori.
– Informare, formare ed addestrare i lavoratori in merito a questo rischio.
– Valutare l’impatto che particolari attività lavorative e/o ambienti di lavoro hanno relativamente a questo rischio. A titolo di esempio, si considerino gli ambienti angusti, o la stesura di pavimenti e/o tubature.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i servizi del Centro Esculapio Lucca

Potresti trovare interessanti anche:

9 domande frequenti sulla contraccezione

9 domande frequenti sulla contraccezione

Il metodo più sicuro come minor rischio gravidanza è la contraccezione ormonale, pillola, anello o cerotto, che ha una percentuale…
Respiro affannoso: da cosa dipende?

Respiro affannoso: da cosa dipende?

Il respiro affannoso, chiamato anche dispnea, è la spiacevole sensazione di fare fatica a respirare. Il paziente manifesta e descrive…

Condividi il post:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatto rapido

Orari del centro